daqui: luoghi di parola / parole dai luoghi
MEDITERRANEO
INTERSEZIONI
MERIDIONE
MOVIMENTI
CULTURA & POTERE
ECOLOGIA
(ANTI)COLONIALISMO
daqui luoghi di parola /
parole dai luoghi

Tamu Edizioni è una casa editrice indipendente che pubblica libri su società postcoloniali, pensiero femminista ed ecologista. Il nostro progetto editoriale nasce dalla Libreria Tamu, dal 2018 spazio di incontro e dibattito su mediterraneo, medio oriente e altri sud, nel centro storico di Napoli.


il mondo arabo come non l’avete mai letto
Arabpop è una rivista di arti e letterature arabe contemporanee giovane, fresca, popolare — oltre esotismi e orientalismi. Scopri come sostenerla!
Mappa del Mondo
Poster della Tabula Rogeriana – la mappa del mondo che il geografo arabo al-Idrisi realizzò nel 1154 per conto del re Ruggero II di Sicilia.
LIVE
Napoli
 
 
°
video

SUONI
0:00 0:00
 
Nuove
Librerie
Amiche
scopri tutte le librerie dove puoi trovare i nostri libri
EVENTI
   

Da librai/e indipendenti, conosciamo le sfide di un mercato del libro sbilanciato a favore di pochi attori più grossi. Non partecipiamo a questa competizione truccata: anche nella filiera editoriale puntiamo a costruire relazioni di fiducia con chi condivide la stessa nostra prospettiva. È sugli scaffali delle altre librerie indipendenti che come noi hanno scommesso sulla forza del fare rete che potrete trovare i nostri libri, anche nei piccoli centri e nelle periferie.

Tamu arrivò nel 1926, dopo la sconfitta di ‘Abdelkarim da parte degli eserciti francesi e spagnoli. Un bel mattino, quand’era ancora presto, apparve all’orizzonte della bassa piana del Gharb in sella a un cavallo spagnolo, avvolta in un mantello bianco di foggia maschile e con in testa un copricapo femminile, per non farsi sparare dai soldati. Tutte le donne dell’harem amavano raccontare del suo arrivo alla fattoria, ed era una storia bella come quelle delle Mille e una notte:


anche più bella, visto che la protagonista era lì presente in carne e ossa, ad ascoltare e sorridere.

Tamu era apparsa quel mattino con indosso dei pesanti bracciali berberi d’argento completi di borchie acuminate, il tipo di bracciali che, se necessario, possono essere usati per difesa.

La terrazza proibita di Fatema Mernissi

Osserviamo che in luoghi diversi le identità individuali e collettive prendono forma in base alle categorie sociali di razza, genere e classe.

Nei libri come nella vita ognuno di noi è un personaggio che si muove tra le maglie di queste identità. Nella scrittura, nella lettura e nella diffusione di testi cerchiamo di riconoscere quest’intreccio di categorie che ha prodotto un sistema di oppressione su scala globale. Gli spazi di libertà, nei libri come nella vita, li costruiamo mettendo in tensione i fili di queste maglie. Tamu, nella Terrazza proibita di Fatema Mernissi, lo fa in quanto donna berbera combattente in un mondo, quello del Marocco di metà ’900, disegnato a misura dell’uomo bianco in forme diverse, ma simile nella sostanza al mondo di oggi.

Al-Idrisi
Mappa del Mondo
20
Poster della Tabula Rogeriana, la carta geografica realizzata dal geografo arabo al-Idrisi nel 1154, alla corte del re normanno Ruggero II di Sicilia. Rimasta per tre secoli il planisfero più preciso al mondo, la carta è orientata con il sud in alto ed il nord in basso.
Un invito a capovolgere le prospettive a cui siamo abituati.

Formato 50x100 cm
Spedizione gratuita
Elogio del margine / Scrivere al buio
di bell hooks e Maria Nadotti
15.2
16
Il margine è la casa all’epoca della segregazione razziale, governata dalle donne nere come luogo di protezione dalla violenza razzista e di sviluppo di un senso del bello diverso dalla “grande arte” dei bianchi. La scelta di non dimenticare il margine una volta raggiunto il centro, come nella traiettoria dell’autrice che dal sud ghettizzato degli Stati Uniti è diventata un’importante teorica femminista, permette di continuare un percorso di lotta in campo estetico e politico, dando un nome allo sguardo delle spettatrici nere al cinema, promuovendo teorie estetiche che mettano in dialogo intellettuali e persone comuni oppure denunciando il sessismo interno alla stessa comunità nera.

Nei saggi di Elogio del margine, bell hooks ci mostra “scelte e luoghi” in cui si è svolta e si svolge la resistenza all’oppressione delle donne afroamericane in vista di una liberazione che coinvolge tutti, donne e uomini.

In Scrivere al buio, dialogo critico e allo stesso tempo intimo con Maria Nadotti, i temi chiave del pensiero di bell hooks, tra i quali la contestazione di quel femminismo bianco che rappresentando le donne come un’unica “casta” nega le differenze tra le donne stesse, vengono messi alla prova di argomenti ordinari: i rapporti familiari e di coppia, l’istruzione, l’uso del denaro, la pratica della scrittura. Il pensiero femminista nasce dall’esperienza personale di oppressione e deve perciò parlare alle donne di condizione meno agiata, non chiudersi in un linguaggio per pochi che consente il mantenimento dello status quo.



Con entrambe le iniziali minuscole, bell hooks, pseudonimo di Gloria Jean Watkins, è nata a Hopkinsville, Kentucky, nel 1952. A 19 anni scrive quello che diventerà il suo primo libro, Ain’t I a Woman, il primo di una ricchissima produzione di testi riguardanti il pensiero femminista, la pedagogia, le relazioni amorose, la maschilità nera, la rappresentazione degli afroamericani al cinema e nei media, a cui si accompagna una serie di scritti autobiografici. È stata a lungo docente universitaria, prima in alcune prestigiose università degli Stati Uniti, tra cui Yale, e più recentemente in Kentucky, dove è tornata a vivere.


Maria Nadotti è una giornalista, saggista, consulente editoriale e traduttrice. Scrive di teatro, cinema, arte e cultura per testate italiane ed estere. Ideatrice di numerosi volumi, è curatrice e traduttrice dell’opera di John Berger. Tra i suoi libri: Sesso & Genere (il Saggiatore, 1996); Prove d’ascolto (Edizioni dell’asino, 2011); Trasporti e traslochi. Raccontare John Berger (Doppiozero, 2014); Necrologhi. Pamphlet sull’arte di consumare (il Saggiatore, 2015).

Pagine: 264

Formato: 12x19 cm

Pubblicazione: 16 novembre 2020

ISBN: 9791280195005

Mediterraneo Blues
di Iain Chambers
musiche
malinconia postcoloniale
pensieri marittimi

traduzione di Sara Marinelli

Il blues del Mediterraneo è rap, elettronica, raï, rebetiko e trap, ed è la colonna sonora nelle metropoli del sud del mondo, dal Cairo a Nairobi passando per Napoli, in cui non esiste distinzione tra musiche autentiche e musiche importate.
I suoni non rispettano i confini nazionali e portano con sé le tracce della distruzione e allo stesso tempo della sopravvivenza del colonialismo europeo, perché quella storia è inscritta nelle lingue e nei ritmi di oggi.

L’obiettivo di questo libro piccolo e pulsante non è semplicemente quello di “creare scompiglio” scegliendo di raccontare la storia non attraverso fatti e pensieri, ma attraverso i suoni. È piuttosto quello di mostrare una narrazione diversa, in cui il sud del mondo si rivela parte fondamentale della modernità fin dal suo inizio e non elemento estraneo e sempre in ritardo, sempre indietro, rispetto al nord.

Nei versi di Mahmood, nella chitarra elettrica dei Tinariwen, nel successo di Umm Kalthum e nelle ricerche sulla voce di Demetrio Stratos, è nascosto un chiaro invito ad abbandonare ogni tentativo di distinguere una volta per tutte ciò che è culturalmente “nostro” dal “loro” e a capire che non solo la musica, ma anche concetti come la cittadinanza e la democrazia viaggiano, vengono tradotti e trasformati.
I suoni registrano questi percorsi e ci fanno ascoltare altre storie.

Mediterraneo blues: musiche, malinconia postcoloniale, pensieri marittimi è uscito per la prima volta per i tipi di Bollati Boringhieri nel 2012. Questa nuova edizione, rivista e ampliata, include il capitolo inedito Lezioni dal sud.

Iain Chambers è nato nel 1949 nel nord dell'Inghilterra. Si è specializzato in Studi culturali presso il Centre for Contemporary Cultural Studies dell’Università di Birmingham, prima di stabilirsi a Napoli dove ha insegnato fino al 2019, tenendo corsi di teoria culturale e postcoloniale all’Università L’Orientale. La sua ricerca interdisciplinare verte sulla musica e sulle culture popolari e metropolitane.


Tra le sue pubblicazioni italiane più importanti: Sulla soglia del mondo. L'altrove dell'Occidente (Meltemi 2003), Le molte voci del Mediterraneo (Raffaello Cortina 2007), Ritmi urbani: pop music e cultura di massa (nuova edizione, Meltemi 2018), Paesaggi migratori: cultura e identità nell'epoca postcoloniale(nuova edizione, Meltemi 2018), La questione mediterranea (con Marta Cariello, Mondadori, 2019). I suoi libri sono stati pubblicati e tradotti in inglese, spagnolo, tedesco, giapponese e turco.


Pagine: 144

Formato: 11x17 cm

Pubblicazione: 9 dicembre 2020

ISBN: 9791280195012

Undercommons
di Stefano Harney e Fred Moten
Scarica il libro in PDF

Pianificazione fuggitiva e studio nero

traduzione a cura di Emanuela Maltese
introduzione di Technoculture Research Unit

Una voce perentoria ci richiama in ogni momento a essere responsabili, efficienti, professionali. Anche i beni comuni sono stati colonizzati, l’università è una catena di montaggio e siamo costantemente in debito verso chi ci richiama all'ordine. Alla proliferazione della logistica capitalista e alle mutazioni odierne del controllo sociale, Stefano Harney e Fred Moten rispondono con questa raccolta di saggi che ci invita a sperimentare nuove forme di socialità nell’antagonismo generale.
Attraversando le teorie e le pratiche della tradizione radicale nera e del post-operaismo, gli autori propongono un ampliamento dello spettro del pensiero socio-politico contemporaneo e della critica estetica, negli Stati Uniti e non solo. Il loro è “un intervento necessario e straordinario che ci invita a immaginare e a comprendere diversamente la vita sociale” (Denise Ferreira da Silva), dove “il grido di lotta non è mai distante” (Sandro Mezzadra).
Undercommons è un manifesto d’amore, sospeso tra teoria e poesia, musica e sovversione, per la fondazione di una nuova società.

Stefano Harney (Berkeley, 1962) è professore onorario del Social Justice Institute alla British Columbia University. Di formazione interdisciplinare, studia le questioni legate alla razza, al lavoro e all’organizzazione sociale attraverso il pensiero dell’autonomia e la teoria postcoloniale. Tra le sue pubblicazioni più importanti, State Work: Public Administration and Mass Intellectuality (Duke University Press, 2002) e, insieme a Howard Thomas, The Liberal Arts and Management Education. A Global Agenda for Change (Cambridge University Press, 2020). È attivo in diversi collettivi, tra i quali: Le Mardi Gras Listening Collective, freethought, School for Study, Ground Provisions e Anti-Colonial Machine. Harney vive e lavora a Brasilia.       

Fred Moten (Las Vegas, 1962) è un poeta e teorico culturale. Insegna al dipartimento di Performance Studies dell’Università di New York. Interessato alla relazione tra movimenti sociali ed estetica nera, conduce ricerche nelle aree della teoria critica, della letteratura, dell’arte, della performance e della musica. Nel 2020 ha ricevuto il prestigioso premio della MacArthur Foundation per il suo sforzo teorico «nel creare nuovi spazi concettuali per accogliere le forme emergenti dell’estetica nera, della produzione culturale e della vita sociale». I suoi scritti degli ultimi quindici anni sono raccolti nella trilogia consent not to be a single being (Duke University Press). Vive e lavora a New York.


Collana: Ante-politics (in co-edizione con Archive Books)

Pagine: 276

Formato: 12x19 cm

Pubblicazione: 3 marzo 2021

ISBN: 9791280195029

Laboratorio Favela
Violenza e politica a Rio de Janeiro
Testi e discorsi di Marielle Franco

traduzione di Francesca De Rosa e Alice Izzo
introduzione di Andrezza de Jesus, Francesca De Rosa e Alice Izzo

L'enorme mobilitazione generata dal ripudio del suo barbaro assassinio nel 2018 ha fatto di Marielle Franco un simbolo di lotta dentro e fuori dal Brasile. Tre anni dopo questi eventi, mentre l'indagine sul suo omicidio ha rivelato una rete di complicità tra la classe politica e i gruppi paramilitari che coinvolgerebbe anche la famiglia presidenziale, la società brasiliana vive in un clima di crescente violenza politica aggravato dalle conseguenze socio-economiche della gestione della pandemia. Se l'assassinio dell'attivista ha avuto risonanza mondiale, meno conosciuto è invece il contributo politico e teorico che Marielle ci ha lasciato. Laboratorio Favela restituisce il suo lavoro di ricerca sulle politiche di sicurezza pubblica nello stato di Rio de Janeiro, ed in particolare sul ruolo delle Unità di polizia pacificatrice (Upp) nella costituzione di uno stato penale perfettamente integrato al progetto neoliberale. Racconta la presenza di Marielle in parlamento, la sua irruzione in uno spazio misogino, patriarcale, razzista e classista; restituisce infine, la sua forte denuncia contro gli abusi della polizia e l'avanzata della criminalità organizzata nelle favelas.

Marielle Franco (1979-2018) è stata una sociologa e politica brasiliana, nata e cresciuta a Rio de Janeiro, nella favela da Maré. Attivista per i diritti umani, femminista militante nera e lesbica, nel 2016 è eletta consigliera comunale come quinta candidata più votata della città. Scegliendo costantemente di dare una forma collettiva al suo impegno politico, si è schierata in difesa dei diritti delle comunità nere e Lgbtqi+, denunciando con forza le violenze della polizia militare nelle favelas. È stata assassinata la notte del 14 marzo 2018 insieme al suo autista Anderson Gomes.


Pagine: 228

Formato: 12x19 cm

Pubblicazione: 15 marzo 2021

ISBN: 9791280195043 

Perdi la madre
Un viaggio lungo la rotta atlantica degli schiavi
Saidiya Hartman

traduzione di Valeria Gennari
presentazione di Barbara Ofosu-Somuah

Dov’è che un uomo o una donna neri possono dirsi a casa, oggi? La storia recente degli Stati Uniti ci insegna che la «terra delle opportunità» è un posto dove le vite delle persone nere sono ancora messe a repentaglio. In Africa, il sogno dei leader anticoloniali di un continente dove neri e nere di tutto il mondo trovassero rifugio e prosperità ha lasciato il posto a povertà e disillusione. Indagare il passato può aiutare a trovare risposte a questa crisi e a sfidare l’ordine globale che vede tutt’ora i bianchi a decidere della vita e della morte dei neri?
Seguendo le tracce dei prigionieri che dalle zone interne dell'Africa occidentale venivano portati sulla costa per essere imbarcati verso le Americhe, Saidiya Hartman ripercorre le tappe della tratta atlantica degli schiavi, ed esorta a considerare gli effetti della schiavitù su tre secoli di storia africana e africana americana.
In Perdi la madre, passato e presente si incrociano in un intreccio narrativo in cui episodi del violento passato di oppressione si riconnettono alla realtà vissuta dai figli della diaspora africana che, come la stessa autrice, vivono nella società profondamente razzializzata di oggi. A metà tra saggio storico e memoir autobiografico, il suo viaggio si rivela una potente riflessione che interroga la storia, la memoria e l'identità.

Saidiya Hartman insegna letteratura africana americana e storia culturale alla Columbia University, ed è autrice di Scenes of Subjection: Terror, Slavery, and Self-Making in Nineteenth Century America (1997) e Wayward Lives, Beautiful Experiments (2019). Nelle sue opere intreccia una meticolosa ricerca storica a una narrazione che recupera dall’oblio le storie di personaggi senza nome – le prigioniere sulle navi schiaviste, gli abitanti dei ghetti di New York e Philadelphia agli inizi del ventesimo secolo. Il suo lavoro mira a far riemergere «la testimonianza di vite, traumi e fugaci momenti di bellezza che gli archivi storici hanno omesso o occultato». Con questa motivazione nel 2019 ha ricevuto il prestigioso premio MacArthur.


Pagine: 336

Formato: 15x21 cm

Pubblicazione: 16 giugno 2021

ISBN: 9791280195050

Il femminismo è per tutti 
Una politica appassionata
bell hooks

traduzione di Maria Nadotti

Che cos'è il femminismo? In questo limpido e agile manuale, pensato per essere letto da chiunque, bell hooks esplora la natura del femminismo e la sua concreta promessa di porre fine al sessismo e all'oppressione di genere. Il femminismo è per tutti aspira a essere uno strumento affinché questo movimento, che è anche una visione del mondo, arrivi a quelle persone che non ne hanno mai sentito parlare, o ne hanno sentito parlare in modo inesatto e fuorviante.

Al centro del libro ci sono le relazioni di potere (tra persone bianche e nere, tra classi sociali) e il loro influsso sulle relazioni affettive, di coppia, tra genitori e figli.
Immerso nel concreto della vita quotidiana, il testo solleva nodi politici attuali, tra i quali ad esempio il rifiuto di un femminismo che fa dell’Occidente un modello per il resto del mondo, la necessità di ripensare il rapporto tra donne e lavoro in una società in crisi, l’impegno per una conversione femminista degli uomini.

Con la chiarezza e la schiettezza che la contraddistinguono, bell hooks presenta il femminismo come quella teoria in grado di liberare la società dalla violenza delle sue gerarchie, di condurci verso una cultura di reciprocità e giustizia. L’autrice esorta lettrici e lettori a capire in che modo questa teoria possa toccare e cambiare le nostre vite - a constatare che il femminismo è per tutti.

bell hooks, pseudonimo di Gloria Jean Watkins, è nata a Hopkinsville, Kentucky, nel 1952. A diciannove anni scrive quello che diventerà il suo libro d’esordio, Ain’t I a Woman, il primo di una ricchissima produzione di testi riguardanti il pensiero femminista, la pedagogia, le relazioni amorose, la maschilità nera, la rappresentazione degli afroamericani al cinema e nei media, a cui si accompagna una serie di scritti autobiografici. È stata a lungo docente universitaria, prima in alcune prestigiose università degli Stati Uniti, tra cui Yale, e più recentemente in Kentucky, dove è tornata a vivere. Tra i suoi testi, in italiano sono disponibili Elogio del margine/Scrivere al buio (con Maria Nadotti, per le nostre edizioni) e Insegnare a trasgredire (Meltemi).


Pagine: 204

Formato: 11x17 cm

Pubblicazione: 25 novembre 2021

ISBN: 9791280195128

Trame
Pratiche e saperi per un'ecologia politica situata
A cura di Daniela Allocca, Nicola Capone, Gaia Del Giudice, Nina Ferrante, Ilenia Iengo, Giuseppe Orlandini, Roberto Sciarelli, Daniele Valisena

Trame raccoglie, partendo da Napoli, narrazioni elaborate all'interno delle lotte per la giustizia ambientale nel Sud Italia e in tanti Sud del mondo, tra i movimenti sociali urbani, ecologisti, transfemministi e di difesa dei beni comuni.
Queste pagine intrecciano alla concretezza delle rivendicazioni una varietà di riflessioni sul rapporto tra corpi e territori, insieme a visioni di rottura della centralità umana nell'arte, nella tecnologia, nell'osservazione microscopica della natura.

Ecologie politiche del presente è un laboratorio di studio e di formazione, luogo di incontro tra studiosə e attivistə di diverse provenienze disciplinari ed esperienze di ricerca, nato a Napoli nel 2018 intorno al tema dell’emergenza ambientale. Le curatrici e i curatori del volume sono Daniela Allocca, Nicola Capone, Gaia Del Giudice, Antonia Anna Ferrante, Ilenia Iengo, Giuseppe Orlandini, Roberto Sciarelli, Daniele Valisena.


Pagine: 220

Formato: 14x20 cm

Pubblicazione: 9 dicembre 2021

ISBN: 9791280195104

Arabpop. Rivista di arti e letterature arabe contemporanee
N. 1: Metamorfosi (autunno 2021)
ABBONATI

Arabpop è la nuova rivista italiana dedicata alla letteratura e alle arti contemporanee dei paesi arabi.
Il primo numero è dedicato al tema della metamorfosi, intesa come trasformazione nel senso più ampio e trasversale possibile: cambiamento ed evoluzione di sensibilità artistiche, rivoluzioni e involuzioni politiche, ma anche mutazioni letterarie, ibridazioni musicali, corpi e identità cangianti. In Arabpop trovano spazio lavori originali di artiste e scrittori arabi, ma anche longform, interviste, traduzioni e alcune rubriche fisse: la playlist a tema, una sezione dedicata al fumetto, una dedicata alle recensioni e, infine, una raccolta di brevi segnalazioni di libri, film e produzioni musicali scelti dalla redazione.

Direttore Responsabile: Christian Elia

Redazione: Chiara Comito, Fernanda Fischione, Anna Gabai, Silvia Moresi e Olga Solombrino

Revisione editoriale: Bruno Barbera

Progetto grafico: greg olla

Comunicazione: Mauro Moschitta


In copertina: Ila Ayn/Where To di Adra Kandil (@Dear Nostalgia)


Hanno collaborato a questo numero: ADA Illustrazioni, Sinan Antoon, Lilia Benbelaïd, Annamaria Bianco, Pierluigi Bizzini, Sara Borrillo, Rasha Chatta, Elena Chiti, Dear Nostalgia, Silvia De Marco, Rabii El Gamrani, Enrica Fei, Lina Ghaibeh, Diego Gitano, Mohammed Said Hjiouij, JAD, Anis Kriaa, Luce Lacquaniti, Giacomo Longhi, Rania Majdoub, Sara Manisera, Dani Martiri, Silvia Mascheroni, Tommaso Meo, Lena Merhej, Sara Mohamed, Dario Nincheri, Caterina Pinto, Ali Raffaele, Youssef Rakha, Paola Rotolo, Carol Sansour, Issam Smiri, Giovanni Vimercati


Pagine: 142

Formato: 16,5x24 cm

Pubblicazione: 29 settembre 2021

ISBN: 9791280195111

GLI STRAORDINARI D’APRILE
PROMO 4 LIBRI
50
61
Dal 1 al 30 aprile puoi ricevere o regalare i tuoi personalissimi «straordinari di aprile»: i primi 4 libri di Tamu Edizioni a soli 50€, spese di spedizione incluse!
Il pacchetto include:
Elogio del margine/Scrivere al buio di bell hooks e Maria Nadotti
Mediterraneo blues di Iain Chambers
- Undercommons di Fred Moten e Stefano Harney
Laboratorio Favela di Marielle Franco
Click to order
Total: 

Spedizione raccomandata gratuita per ordini superiori a 40€

Tratteremo i dati che ci hai fornito allo scopo di elaborare l'ordine, nel rispetto della nostra informativa sulla privacy.
 

Hai ricevuto un codice promozionale?

 

Metodo di pagamento

Payment method
Iscrivendoti accetti la nostra informativa sulla privacy. Potrai cancellare la tua sottoscrizione in qualsiasi momento, cliccando sul relativo pulsante in calce alle mail che ti saranno inviate o scrivendo a info@tamuedizioni.com
privacy policy
Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy (privacy policy)

Gentile utente,

le nostre Privacy Policy e Cookie Policy rispondono ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). La invitiamo a leggere con attenzione quanto segue.

La informiamo, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e del Regolamento Europeo n. 679/2016, che il Titolare del trattamento è Riva Sud Società Cooperativa Sociale, con sede legale in Via Santa Chiara, 10h, 80134 Napoli – Italia e che la stessa procederà al trattamento dei dati da Lei forniti nel rispetto della normativa in materia di tutela del trattamento dei dati personali. 

Il conferimento dei dati è facoltativo, ma un eventuale rifiuto determina l’impossibilità di godere dei servizi richiesti a Riva Sud Società Cooperativa Sociale.

Dati raccolti

I dati da noi raccolti sono inerenti essenzialmente a:

  • Dati identificativi e nello specifico: nome, cognome, numero di telefono
  • Dati di consegna prodotti e nello specifico: indirizzo consegna e fatturazione, indirizzo mail
  • Dati extra per la fatturazione e nello specifico: codice fiscale, partita iva

Finalità del trattamento

I dati personali da Lei forniti sono raccolti con modalità telematiche e trattati, anche con l’ausilio di mezzi elettronici, per le seguenti finalità:

  • raccogliere dati ed informazioni in via generale ed in particolare sugli Utenti del sito Internet
  • inviare materiale informativo legato alle molteplici attività di Riva Sud Società Cooperativa Sociale
  • elaborare studi e ricerche statistiche in relazione agli accessi e all’utilizzo del Servizio

I dati personali da Lei forniti saranno conservati presso Riva Sud Società Cooperativa Sociale e trattati da parte di dipendenti e/o professionisti da questo incaricati, i quali svolgono le suddette attività sotto la sua diretta supervisione e responsabilità.

I dati comunicati potranno essere trasmessi a soggetti esterni che svolgono funzioni strettamente connesse e strumentali all’operatività del Servizio.

Ambito di comunicazione e diffusione dei dati

In relazione alle finalità indicate i dati potranno essere comunicati ai seguenti soggetti e/o alle categorie di soggetti sotto indicati, ovvero potranno essere comunicati a società e/o persone, sia in Italia che all’estero (paesi UE), che prestano servizi, anche esterni, per conto del Titolare. Tra questi si indicano per maggiore chiarezza:

  • Società che collaborano con la Titolare
  • Società e studi legali per la tutela dei diritti contrattuali

NON è prevista la trasmissione dei dati personali all’Estero.

Durata del trattamento

I dati sono trattati e conservati per il tempo richiesto dalle finalità per le quali sono stati raccolti. Pertanto:

·      I dati personali raccolti per scopi collegati all’esecuzione di un contratto tra il titolare e l’utente saranno trattenuti sino a quando sia completata l’esecuzione di tale contratto;

·      I dati personali raccolti per finalità riconducibili all’interesse legittimo del titolare saranno trattenuti sino al soddisfacimento di tale interesse. L’utente può ottenere ulteriori informazioni in merito all’interesse legittimo perseguito dal titolare nelle relative sezioni di questo documento o contattando il titolare.

·      Quando il trattamento è basato sul consenso dell’utente, il titolare può conservare i dati personali più a lungo sino a quando detto consenso non venga revocato. Inoltre, il titolare potrebbe essere obbligato a conservare i dati personali per un periodo più lungo in ottemperanza ad un obbligo di legge o per ordine di un’autorità. Al termine del periodo di conservazione i dati personali saranno cancellati. Pertanto, allo spirare di tale termine, il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei dati non potranno più essere esercitati.

Diritti degli Interessati

In relazione ai predetti trattamenti potranno essere da Lei esercitati i diritti di cui all’art. 7 d.lgs. 196/2003 e al Capo III del Regolamento EU n. 679/2016 agli art. 15 – 22, che comprendono:

  • ottenere la conferma circa l’esistenza o meno di dati che La riguardano
  • conoscere l’origine dei dati, la logica e la finalità su cui si basa il trattamento
  • ottenere l’accesso, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di dati trattati in violazione di Legge, l’aggiornamento, la limitazione, la rettifica, la revoca, la portabilità e l’integrazione dei dati stessi
  • opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati stessi
  • proporre reclamo a un’autorità di controllo

rivolgendosi a Riva Sud Società Cooperativa Sociale, con sede legale in Via Santa Chiara, 10h – 80134 Napoli – Italia, inviando una mail all’indirizzo info@tamuedizioni.com.

Ulteriori informazioni in ordine al trattamento ed alla comunicazione di dati previsti direttamente o altrimenti acquisiti potranno essere richieste al Responsabile incaricato per il trattamento dei dati, presso la sede della Società.

II presente avviso naturalmente non esclude che altre informazioni siano date anche oralmente agli interessati al momento della raccolta dei dati. La presa visione della presente comunicazione deve intendersi quale consenso espresso al trattamento dei Suoi dati personali nel vigore degli artt. 23 e 26 D.lgs. 196/03 e art. 7 Regolamento n. 679/2016.

Informativa sui Cookie (cookie policy)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza online e tener traccia delle tue preferenze. La presente policy ha lo scopo di farti comprendere che cosa sono i cookie, l’utilizzo che ne facciamo e come poterli eventualmente disabilitare.

Cliccando il tasto “Accetto” sul banner o proseguendo la navigazione su una qualsiasi pagina di questo sito, esclusa la presente, accetti i nostri cookie.

Che cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (computer, tablet, smartphone, ecc.), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione delle visite successive. Questo consente ai siti che visiti di riconoscerti e offrirti servizi mirati e/o un’esperienza d’uso migliore.

Per una spiegazione più esaustiva puoi consultare queste pagine:

Come controllare e disattivare i cookie

Puoi controllare ed eliminare i cookie rilasciati dai siti che visiti attraverso le impostazioni del tuo browser. Ecco una guida per i browser più diffusi:

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le tue preferenze sui cookie di profilazione di terza parte ti invitiamo a visitare http://www.youronlinechoices.com/it.

Per disabilitare i cookie analitici e impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla tua navigazione, puoi scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics a questo indirizzo:https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Quali cookie utilizziamo

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti. I cookie tecnici ci consentono di riconoscerti ed offrirti un’esperienza online migliore, questi cookie sono essenziali per navigare questo sito e fruirlo correttamente. I cookie di terze parti sono invece quei cookie che potrebbero essere installati da un servizio esterno, ospitato temporaneamente o permanentemente sulle nostre pagine. Non facciamo uso di cookie di profilazione.

Di seguito l’elenco dei cookie che utilizziamo.

Cookie tecnici / strettamente necessari

Questi sono i cookie tecnici strettamente necessari per spostarsi all’interno del sito e utilizzarne tutte le caratteristiche.

  • _ym_uid-[UID] & _ym_d-[UID]
  • Memorizza le impostazioni di utilizzo dell’utente loggato identificato tramite [UID] che corrisponde al numero progressivo dell’utente registrato. Autorizzazione necessaria.
  • ipp_uid-[UID]
  • Memorizza le impostazioni di utilizzo dell’utente loggato identificato tramite [UID] che corrisponde al numero progressivo dell’utente registrato. Autorizzazione necessaria.
  • rerf
  • Questo cookie ci aiuta a tener traccia delle tue preferenze in fatto di cookie. Durata 12 mesi. Autorizzazione necessaria.

Cookie analitici

Utilizziamo cookie analitici per scopi interni che ci aiutano a fornire una migliore esperienza di navigazione all’utente. Le informazioni dei cookie analitici ci aiutano a comprendere come i nostri visitatori utilizzano il nostro sito, consentendoci di migliorare la modalità di presentazione dei contenuti. Le informazioni sono raccolte in modo anonimo e aggregato.

  • Google Analytics
  • Usiamo Google Analytics per tener traccia in maniera aggregata e anonima delle visite dei nostri utenti. Abbiamo impostato Google Analytics in modo che non raccolga gli indirizzi IP degli utenti. Per maggiori informazioni puoi consultare questo link.
  • https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=it

Terze parti

Questo sito utilizza servizi di terze parti per rendere la tua esperienza più ricca e coinvolgente o monitorare anonimamente le attività degli utenti. Integriamo servizi come Facebook, Twitter, Google Analytics, Google Maps, Youtube e Disqus. Questi servizi potrebbero rilasciare cookie per il loro funzionamento. Disabilitando questi cookie non potrai usufruire di questi servizi attraverso le nostre pagine

  • Facebook
  • Usiamo Facebook per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Facebook attraverso il nostro sito. Per maggiori informazioni puoi consultare questo link.
  • https://www.facebook.com/help/cookies/
  • Twitter
  • Usiamo Twitter per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Twitter attraverso il nostro sito. Per maggiori informazioni puoi consultare questo link.
  • https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter
  • Youtube
  • Usiamo Youtube per mostrarti alcuni video sulle nostre pagine. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di visualizzare questi video attraverso il nostro sito. Per maggiori informazioni puoi consultare questo link.
  • https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
  • Instagram
  • Usiamo Instagram per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Instagram attraverso il nostro sito. Per maggiori informazioni puoi consultare questo link.
  • https://help.instagram.com/1896641480634370

Aggiornamento del 18 agosto 2020



GRAZIE!
La nostra campagna di crowdfunding su Produzioni dal basso, Sostieni Tamu Edizioni! Portiamo nelle librerie il mondo visto da sud si è conclusa nel migliore dei modi domenica 8 novembre, raggiungendo una cifra che mai avremmo pensato di raggiungere in così poco tempo!
Un immediato, stratosferico, GRAZIE va a tutte e tutti voi per l’entusiasmo e l’incoraggiamento con cui ci avete sommers*; per il contributo economico, le tante parole di supporto, gli stimoli e i suggerimenti che ci state continuando ad inviare. Il vostro sostegno convinto e attivo ci restituisce quel senso di condivisione che ha fatto crescere la libreria Tamu in questi due anni e che, constatiamo con gioia, sta ora facendo nascere la casa editrice. Saremo per sempre riconoscenti per quest’orizzonte lungo che ci state dando. Per tutto questo, e per i nostri progetti futuri - che non vediamo l’ora di condividere con voi - 13010 volte grazie a: 

Adele Del Guercio
Adriana Marineo
Adriano Cozzolino
Agnese Baini
Agnese Rossi
Alberto Bile
Alenka Scuteri
Alessandra Cianelli
Alessandra Ferlito
Alessandra Turchetti
Alessandro Pes
Alessia Borzacchiello
Alessia Casini
Alessia Di Eugenio
Alice Chiarei
Alice Izzo
Alice Ranzini
Ambra Iride Sechi
Ana Sofia Alvarado
Anastasia Pellecchia
Andrea De Benedittis
Andrea Dini Modigliani
Andrea Saladino
Anna Cotone
Anna Maria Ronconi e Adriano Mari
Antonella Carannante
Antonella Lochi e Daniele Gennari
Antonia Caruso
Antonia Marano
Antonio Del Castello
Antonio Pone e Miriam Di Nardo
Arianna Scarnecchia
Aurora De Angelis
Beatrice Di Giovanni
Beatrice Morlacchi
Benedetta Valdesalici
Camilla Arcidiacono
Camilla Caraccio
Camille Iuliano
Carla Panico
Carmela Ferrara
Carmela Iorio
Carmen Ciarleglio
Cecilia Patti
Chiara Cespi Polisiani
Chiara Comito
Chiara Falanga
Chiara Gagliardi
Chiara Mammarella
Chiara Paolini
Chiara Siani
Cinzia Morisco
Claudia Cortese
Claudia Lupica
Claudio Ventura
Cristina Ercolessi
Cristina Perrachio
Daniela Allocca
Daniela Caliendo
Daniela Pioppi
Daniela Porpiglia
Daniele Pallotta
Daniele Valisena e Ilenia Iengo
Dario e Caterina D'Andrea
Davide Crudetti
Davide Ficarola
Debora Del Pistoia
Delianna Tolla
Domenica Maiorino
Domenico Ingenito
Donella Di Marzio
Dora Rusciano
Dorotea Zjalic
Elena Argiolas
Elena Garbelli
Elena Orlandi
Elena Piazza
Eleonora Gatto
Eleonora Landucci
Eleonora Polacchini
Elisa Bochicchio
Elisa Panarotto
Elsa Sirigu
Emanuela Pergolizzi
Emilia Ficarra
Emiliana Mellone
Emma Maltese
Emmanuel Sacco
Fabiana Piretti
Fabiola Midulla
Fabrizio Elvetico
Fatima Haj Hassen
Fatima Ouazri e Alessia Carnevale
Federica Basile
Federica Del Missier
Federica Fulghesu
Federica Olino
Federica Pretto
Federica Salemi
Federico Bosis
Federico Di Iorio
Felice Rosa
Florinda De Simini
Fortuna Balzano
Francesca Brancaccio
Francesca Cervelli
Francesca D'Agostini
Francesca De Rosa
Francesca Dell’Omodarme
Francesca Leotta
Francesca Paolini
Francesco Borghi
Francesco Guarino e Caterina Miele
Francesco Turrà
Francisca Mahawasala e Peppino Delia
Fulvia Antonelli
Gabriele Proglio
Gabriele Rizzo e Lia Barillari
Gabriella Rinaldi
Gaia Litrico
Georgia Deiana
Geraldina Vespucci
Gerhild Fuchs
Giada Bonu
Giancarlo e Raimondo Di Maio
Gianlorenzo Vacca
Gianluca Cataldo
Gianni De Gregorio
Gianpaolo Chiriacò
Gina Annunziata
Giovanna Senatore
Giovanni Conelli
Giulia Beat
Giulia Buriola
Giulia Capitani
Giulia De Rocco
Giulia Franceschina
Giulia Gosi
Giulia Grechi
Giulia Paletti
Giulia Seclì
Giulia Vidotto
Giuliano Battiston
Giulio Mosna
Giuseppe Barone
Giuseppe Donnanno
Giusy Pascarella
Giusy Pisaturo
Giusy Santella
Greta Nonni
Guendalina Simoncini
Guido Billwiller
Iain Chambers e Lidia Curti
Iginia Barretta
Ilaria Garzillo
Ingrid D'Esposito
Irene Aquino
Irene Ceccarelli
Irene Pasqua
Isacco Cividini
Jana Favata
Jessica Imolesi
Katherine Waters
Laura Abbruzzese
Laura Matilde Mannino
Laura Pipolo
Laura Sebastiani
Lena Lelk
Leonardo Puleo
Leopoldo Brancaccio
Lidia Santoro
Livia Apa
Luca Gendolavigna
Luca Palumbi
Luca Peretti
Luca Santangelo
Luca Sessa
Luce Lacquaniti
Lucia Gaja Scuteri
Lucia Merolle
Lucia Spaccaforno
Ludovica Ciasullo
Ludovica Mauro
Luigi Conelli e Virginia Caliendo
Luigi Vitiello
Luisa Iossa
Luisa Longobucco
Luisa Marino
Manuela Neri
Marc Sindlinger
Marcello Mucchi
Marco Bertoli - il Gufo
Marco Frigerio
Marco Meliti
Marco Spelgatti
Margherita Segala
Maria Elena Rossi
Maria Fiorella Suozzo
Maria Kirchmair
Maria Laura Conelli
Maria Mercone
Maria Ponticelli
Maria Rita Ferrara
Maria Rosaria Esposito
Maria Venditti
Mariachiara Farina
Mariagrazia Salvador
Mariana De Carlo
Mariangela Castellani
Marilisa Moccia
Marina Vitale
Marta Filardi
Marta La Terra
Marta Meroni
Marta Panighel
Marta Pipino
Martina Becchimanzi
Martina Carpani
Martina Franceschini
Martino Sacchi Landriani
Massimo Conte
Matilde Nolesini
Mattias Bassotto
Maurizio Esposito La Rossa
Mauro Pinto
Mauro Gentili
Meryem Lakhouite
Michael Tortorella
Michela Deiana
Michela Perino
Michelangelo Mariani
Michele Gobbo
Michele Maggio
Mimmo e Rossella
Monica Massari
Monica Mercantini
Morgana Proietti
Natalia Carranza Sebastiani
Nethanel Treves
Nicola Dimitri
Nicola Panizzon
Nicola Villa
Nicoletta Vallorani
Nina Ferrante
Nives Monda
Noemi Martorano
Oriana Fusco
Orlando Nigro
Ornella Tajani
Paola Di Mitri
Paola La Rosa
Paola Rudan
Paola Saviano
Patrizia Grasso
Patrizia Zizzo
Philip Bato
Piero Oronzo
Pietro De Andrea
Porzia Stella
Riccardo Lanferdini
Riccardo Picariello
Rita Maffei
Roberta Cacciapuoti
Roberta Parisi
Roberta Rodriquez
Roberto Collodel
Roberto Paura
Roberto Renino
Roberto Sciarelli
Rosa Scamardella
Rosanna Zanella
Rosita Pederzolli
Sabrina Silvestri
Salvatore Cosentino
Samuel Sfez
Sandro Jannaccone
Sara Borrillo
Sara De Simone
Sara Federico
Sara Senese e Pietro Di Meglio
Sara Visintin
Serena Stabile
Sergio Sciambra
Silva Cascone
Silvana Lista
Silvia Casali
Silvia Celletti
Silvia Lucidi
Silvio Canciello
Silvio Caruso
Simona Miceli
Simona Perrone
Simone Casalini
Simone Valitutto
Stefania Niccoli
Susanna Panini
Teresa Pietravalle
Teresa U. Caterino
Teresa Biscosi
Thomas Lindenberg
Tiziana Terranova
Tiziano Nonni
Tommaso Giordani
Tommaso Turolla
Valentina Armini
Valentina Auletta
Valentina Fiore
Valentina Grieco
Valentina Marcella
Valentina Noya
Valentina Renzi
Valentina Rescigno
Valeria Brucoli
Valeria Casillo
Valeria Infantino
Valeria Masu
Valeria Romano
Valerio Mattiacci
Vasco Forconi
Veronica Bonelli
Veronica Tosetti
Vicky Balzano
Vincenzo Caruso
Vincenzo Forino
Virginia Mari
Virginia Moscadelli
Vittorio Giannitelli
Vittorio Sclaverani
Vittorio Zollo

Arabpop è una pubblicazione semestrale che intende raccontare i cambiamenti culturali inaugurati o semplicemente resi visibili dalle rivoluzioni arabe del 2011, seguendone le traiettorie e gli sviluppi futuri.

Pubblicata in cartaceo e in formato digitale, Arabpop è una rivista divulgativa che si rivolge a un pubblico variegato, formato non solo da specialisti del settore.

Le pagine di Arabpop ospitano lavori originali di artisti, artiste, scrittrici e scrittori arabi che vivono dentro e fuori i confini della regione, ma anche longform, interviste, traduzioni di articoli culturali dalla stampa araba, recensioni di libri, film e produzioni musicali, e molto altro.

Acquista il primo numero

* Le spedizioni incluse si intendono per l'Italia. Se vuoi sottoscrivere un abbonamento cartaceo e ti trovi all'estero contattaci!

Abbonamento cartaceo
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista in formato cartaceo direttamente a casa, risparmiando sulle spese di spedizione.
Abbonamento digitale
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista in formato digitale (pdf) direttamente nella tua casella di posta il giorno della loro uscita.
Abbonamento sostenitore
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista sia in formato cartaceo che digitale (pdf) direttamente nella tua casella di posta e nella buca delle lettere.
Abbonamento studente
Se studi a scuola o all’università e hai un indirizzo mail istituzionale verificato, puoi sottoscrivere questa formula e ricevere tre numeri della rivista in formato digitale (pdf).
Regala un abbonamento
Regala un abbonamento a chi vuoi tu! Riceverà a casa tre numeri della rivista in formato cartaceo

Arabpop è una pubblicazione semestrale che intende raccontare i cambiamenti culturali inaugurati o semplicemente resi visibili dalle rivoluzioni arabe del 2011, seguendone le traiettorie e gli sviluppi futuri.

Pubblicata in cartaceo e in formato digitale, Arabpop è una rivista divulgativa che si rivolge a un pubblico variegato, formato non solo da specialisti del settore.

Le pagine di Arabpop ospitano lavori originali di artisti, artiste, scrittrici e scrittori arabi che vivono dentro e fuori i confini della regione, ma anche longform, interviste, traduzioni di articoli culturali dalla stampa araba, recensioni di libri, film e produzioni musicali, e molto altro.

Acquista il primo numero

* Le spedizioni incluse si intendono per l'Italia. Se vuoi sottoscrivere un abbonamento cartaceo e ti trovi all'estero contattaci!

Abbonamento cartaceo
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista in formato cartaceo direttamente a casa, risparmiando sulle spese di spedizione.
Abbonamento digitale
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista in formato digitale (pdf) direttamente nella tua casella di posta il giorno della loro uscita.
Abbonamento sostenitore
Con questa formula riceverai tre numeri della rivista sia in formato cartaceo che digitale (pdf) direttamente nella tua casella di posta e nella buca delle lettere.
Abbonamento studente
Se studi a scuola o all’università e hai un indirizzo mail istituzionale verificato, puoi sottoscrivere questa formula e ricevere tre numeri della rivista in formato digitale (pdf).
Regala un abbonamento
Regala un abbonamento a chi vuoi tu! Riceverà a casa tre numeri della rivista in formato cartaceo
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Chiudendo il banner, scorrendo la pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta l'informativa estesa.
Close